LA GRANDE EMOZIONE DI HIGUAIN A “C’È POSTA PER TE”


Maria De Filippi ha invitato nel suo programma il campione della Juventus.
immobiliare.it
RSS
Milano, 14/01/2018 -


Guardando in televisione il programma di Canale 5 “C’è posta per te” (a proposito, complimenti a Maria De Filippi) in cui è stato invitato Gonzalo Higuain, ho pensato come un grande campione di calcio abituato alla ricchezza, alla popolarità e a una vita agiata in tutti i sensi, si possa immedesimare attraverso l’umana sensibilità a situazioni di vita che spesso sono drammatiche e si coagulano con una realtà in cui le cose più semplici appaiono come vere e proprie risorse personali. I sentimenti si sa, sono il piatto forte della trasmissione della De Filippi, ma ciò che penso sia un’ottima trovata è l’accostamento dei grandi personaggi pubblici a situazioni di vita in cui riappacificazioni, addii, lacrime e nodi in gola che mozzano il respiro, sono capaci di stimolare la curiosità della gente, quasi ad aspettare la reazione emotiva del personaggio popolare invitato per l’occasione. Ma ritornando a Higuain, ci è piaciuto come il campione della Juventus si sia calato nella parte di una storia in cui una madre e un padre si sono presentati in televisione per ringraziare pubblicamente il proprio figlio, per quanto ha fatto di bene a suo fratello minore, durante il decorso di una malattia incurabile che poi l’ha portato alla morte. Una lettera struggente scritta dalla madre e letta per l’occasione da Maria De Filippi, in cui si evince una storia di sentimenti profondi che hanno fatto scaturire emozioni forti. E, nemmeno a dirlo, la mamma sapendo che il figlio è tifoso della Juventus, per ringraziarlo ha chiesto alla De Filippi la presenza di Higuain. In tutta questa storia drammatica il campione è apparso un po’ impacciato, quasi senza parole, attento com’è stato a non piangere per pudore davanti alle telecamere, ma nulla ha potuto quando ha tentato di nascondere tutta la sua profonda emozione. Ha subito abbracciato il ragazzo, regalandogli la sua maglia della Juve con dedica, due biglietti aereo per un viaggio negli Stati Uniti d’America e ha poi abbracciato e baciato il papà e la mamma che erano in lacrime. Questo sta a significare quanto certi miti creati ad arte dal punto di vista mediatico, abbiano sempre una loro sensibilità d’animo spesso nascosta apparentemente davanti alla loro ricchezza, alle belle donne che pullulano come api al miele, alle costosissime auto, ad una vita sicuramente agiata e fuori dalle difficoltà economiche e sociali comuni a tante famiglie. Chissà, forse per un attimo al pipita sarà pure venuto in mente il percorso del suo passato personale, della sua famiglia, della sua terra argentina in cui lo status generale non fa pensare propriamente a ciò che oggi egli ha saputo conquistare. E’ la forza del pallone che tanto ti dà e che ti mette spesso a confronto con una realtà che è fuori da quella in cui vivi. L’importante è non dimenticare mai di tendere la mano a chi soffre, a chi ti chiede anche solo il conforto della tua presenza. E in questa speciale occasione, Gonzalo Higuain ha capito quanto fosse importante il suo abbraccio a un ragazzo e a una famiglia che ha vissuto una storia davvero drammatica. In fondo costa poco a chi dà, ma è tutto per chi riceve.

Salvino Cavallaro

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
    di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013