DA GARINO A MILAZZO, PER FESTEGGIARE I 70 ANNI DI CARMELO FAMULARI.


La celebrazione di un volontario esemplare del calcio dilettantistico.
immobiliare.it
RSS
Milazzo (Me), 29/07/2019 -


I nostri lettori ricorderanno sicuramente che qualche tempo fa ci siamo occupati di scrivere tra le pagine web del nostro giornale, di un personaggio che per certe peculiarità umane ha catturato la nostra curiosità: Carmelo Famulari. E’ uno dei tanti personaggi che gravitano nel mondo del calcio dilettantistico sempre povero di interessi economici ma ricco di persone capaci di dare il proprio contributo sociale, ricevendo in cambio dalla gente grande calore e sentimenti di gratitudine. Sono le vere risorse umane sulle quali si basano le Polisportive e le tante società di calcio dilettantistiche che si nutrono dei sogni di tanti bambini e genitori che vedono nel proprio figlio il futuro campione. E non è un caso che abbiamo preso a esempio Carmelo Famulari della Polisportiva Garino in provincia di Torino, proprio perché incarna in modo esemplare l’immagine tipo del ruolo di volontariato svolto con passione. Ebbene, in questi tempi di vacanza, di sole e di mare incantato che induce al relax, abbiamo incontrato Carmelo Famulari nell’immensità delle spiagge di Milazzo in provincia di Messina. Con tanto di attrezzatura marina, Carmelo si sposta dalla sua casa del Capo di Milazzo in quel Ponente mamertino che lo attrae particolarmente, anche grazie ai tanti amici che ha incontrato in questa penisola siciliana che viene considerata da molti anni la “Perla del Tirreno”. Così, vista la circostanza del suo 70esimo anno d’età, Carmelo ha pensato bene di invitare tanti amici che quotidianamente condividono con lui le chiacchiere, gli scherzi amichevoli, le pacche sulle spalle che si moltiplicano tra i tuffi in mare, i raggi del sole e l’ombra che si raccoglie sotto gli ombrelloni. Dunque, la sera del 28 luglio, tutti si sono ritrovati a casa di Carmelo a festeggiare il suo compleanno, tra cotillon, balli e tipici rustici siciliani con annesse bevande e, dulcis in fundo, la classica torta con l’immancabile spumante che sa di allegria e buon augurio per il futuro. Niente sfarzosità, nessun convenevole precostituito che sa di ipocrisia, ma tanta semplicità, cuore e sentimento. Lo stesso sentimento di gratitudine verso tutti gli amici accorsi nella sua casa di Capo di Milazzo, per celebrarlo come egli merita. Poi, durante l’apertura dei regali, in Carmelo s’intravvede un certo imbarazzo che egli cela con difficoltà attraverso sorrisi e ringraziamenti che sanno di genuinità. E’ naturale quest’atteggiamento per una persona come lui che è abituata a dare, piuttosto che ricevere. E’ il suo modo d’essere, così a Garino come a Milazzo. Carmelo Famulari vive per stare bene in mezzo agli amici. E i suoi 70 anni li ha voluti celebrare così, com’è lui, con la semplicità di chi s’aspetta amicizia vera e non falsità condita di ipocrisia. In fondo è una lezione di vita, qualcosa che ai margini della festa ha fatto riflettere tutti i partecipanti. Auguri Carmelo!

Salvino Cavallaro

Salvino Cavallaro


    Le nostre Esclusive

    notizie calcio
    Giro d`Italia: a Caltagirone la spunta il belga Wellens
    di Ivano Messineo, Mercoledì 09 Maggio 2018
    Il Conte pensiero
    di Salvino Cavallaro, Mercoledì 21 Maggio 2014
    Tosi: «Contento di aver fermato il Messina. Il Milazzo ha subito uno scippo»
    della nostra redazione, Venerdì 25 Ottobre 2013
    Tosi: «Saremo pronti per il Messina»
    della nostra redazione, Lunedì 23 Settembre 2013